Campo Tures - Bolzano
VAI ALL'HOTEL
Bellamonte - Trento
VAI ALL'HOTEL
Torre a Mare - Bari
VAI ALL'HOTEL
Marebbe - Bolzano
VAI ALL'HOTEL
Eur - Roma
VAI ALL'HOTEL
Logo Koflerhof
Logo Italica
Icon Flag
Icon Contact
Contatti
Icon Offers
Offerte
Icona Meteo
Meteo
18 settembre cielo sereno 15.84 °C
19 settembre nubi sparse 9.8 °C
20 settembre nubi sparse 12.8 °C
Ita Eng Deu
Prenota Online
Arrivo
18-9-2019
Partenza
19-9-2019

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
News | Natura | 19/10/2015
Riscoprire la natura nel Parco Naturale Vedrette di Ries Aurina

Riscoprire la natura nel Parco Naturale Vedrette di Ries Aurina

Esiste un luogo, a pochi chilometri dall’Hotel Koflerhof,  capace di riconciliare l’animo con il mondo intero.

Parco Naturale Vedrette di Ries Aurina

È il Parco Naturale Vedrette di Ries Aurina, che invita in qualsiasi stagione a meravigliose escursioni e a romantiche passeggiate tra una natura imponente e spettacolare.  Il parco fa inoltre parte di “Natura 2000” – la rete europea di riserve naturali protette, nata per garantire la sopravvivenza di piante e animali selvatici in tutta Europa.

Cascate, ghiacciai, montagne altissime, sentieri, torrenti, baite e leggende. Non manca proprio nulla in questo delizioso angolo dell’Alto Adige, che – tra l’altro – può essere visitato in qualsiasi mese dell’anno. Ogni stagione, infatti, regala emozioni uniche e colori indimenticabili.

In cerca di qualche suggerimento su cosa fare e cosa vedere nel Parco Naturale Vedrette di Ries Aurina? Eccone quattro, capaci di accontentare tutti i gusti e tutte le età.

1. Il centro visite del Parco

Consigliamo di iniziare l’esplorazione della riserva naturale proprio dal Centro Visite, che si trova a Campo Tures e che rispecchia il motto del parco “I confini della natura e i confini dell’uomo“.

Ad accogliervi, ci sarà un emozionante filmato che mostra il parco dall’alto. Molto bello, poi, il plastico tridimensionale della zona, con sentieri, montagne, cascate, laghi e persino baite. Soffermatevi anche al pendolo del tempo, per ripercorrere la storia della formazione dei monti del territorio.

Una serie di touchscreen permetteranno infine a grandi e piccini di navigare tra le mille curiosità del parco. E per i bambini, non mancheranno storie e leggende senza tempo tutte da scoprire.

Per maggiori informazioni sugli orari di apertura e sulle iniziative stagionali, questo il link  di approfondimento.

2. Il sentiero natura del lago Anterselva

Il lago Anterselva è il terzo lago naturale dell’Alto Adige per grandezza e si trova tra la Val Pusteria e la Valle di Anterselva.

Parco Naturale Vedrette di Ries Aurina

Qui, è stato realizzato nel 2003 un bellissimo Sentiero Natura, adatto a tutti – grandi e piccini. Un percorso di 16 tappe con pannelli informativi che spiegano in maniera divertente le caratteristiche dell’area.

La prima stazione, ad esempio, racconta la leggenda della creazione del lago. Nella seconda, invece, si scoprirà tutto sulle piante carnivore del territorio. La terza prevede l’attraversamento di un torrente. E ancora, si apprenderanno le abitudini di vita degli animali che vivono nei dintorni, dei pesci che popolano il lago, delle piante e persino delle rocce. Pensate che qui si trova la tonalite delle Vedrette di Ries, che ha ben 30 milioni di anni – eppure è la roccia più giovane della Valle!

3. Per gli amanti della neve

Imponenti vette di tremila metri e oltre, come il Monte Collalto, il Picco dei Tre Signori, il Pizzo Rosso o il Monte Nevoso, incantano e sfidano sciatori di tutte le età.

parco naturale

Per chi ama lo sci di fondo, segnaliamo 4 escursioni di varia lunghezza e varia difficoltà: due partono e arrivano a Anterselva Alta (4,7 km e 3 km rispettivamente) e due che partono e arrivano all’arena Biathlon (4.2 km e 4.5 km rispettivamente). Maggiori informazioni sugli itinerari e sulle loro caratteristiche tecniche le trovate sul sito www.sentres.com.

Per gli appassionati di sci alpinismo, invece, è possibile organizzare diverse escursioni tra i paesaggi mozzafiato del Parco Naturale Vedrette di Ries – Aurina. Tutte le informazioni, mappa, GPS-download, durata, dislivello, foto e valutazioni a questo link.

4. Per chi va in bici

In uno scenario così spettacolare, non possono mancare percorsi dedicati agli amanti delle due ruote. Ce ne sono tantissimi e adatti a tutte le difficoltà.

In particolare, ne segnaliamo due: uno molto facile e pianeggiante, adatto a tutti, anche alle famiglie con bambini; ed uno invece particolarmente indicato per gli amanti della mountain bike.

La prima pista ciclabile si snoda lungo il Rio di Anterselva, è pianeggiante, senza difficoltà e con un laghetto di pesca sportiva in cui fermarsi per una pausa. Si parte da Rasun di Sopra e si segue la ciclabile che costeggia il fiume. Dopo quattro km di rilassante pedalata attraverso i prati della Valle di Anterselva, si raggiunge Anterselva di Sotto, riconoscibile da lontano per il rosso campanile a punta della sua chiesa.

parco naturale vedrette 3

Nei dintorni del paese, si trova il laghetto di pesca sportiva e un bel campo giochi; mentre più avanti (circa 200 metri), c’è un’area picnic attrezzata e parzialmente coperta.

Per chi ama la mountain bike, invece, c’è una bella pista ciclabile che parte da Campo Tures. Bisogna seguire la strada principale per Riva di Tures, da dove si dirama il sentiero Nr.9 per la Val dei Dossi. Si arriva poi alla malga Knuttenalm e da qui, sempre lungo il sentiero 9, si raggiunge il Lago di Gola e poi il Passo di Gola. Giunti al passo, proseguite sul sentiero Nr.111, che attraversa la Val Arvental e la Val Defreggental, fino ad arrivare alla locanda Alpenrose. Qui la strada si biforca, voi seguite le indicazioni per il Passo di Stallo. Raggiunto il passo, potrete ridiscendere a valle divertendovi fra gli innumerevoli tornanti che portano al Lago di Anterselva.

Maggiori informazioni

Centro visite Vedrette di Ries – Aurina
Nuovo municipio del Comune di Campo Tures
39032 Campo Tures
Tel.: +39 0474 677546
info.rfa@provinz.bz.it